50° anniversario Gruppo Alpini
ottobre 2011
Gita Alpini diga Vajont
21 giugno 2014
Chiesa di S. Egidio

L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI

L'Associazione Nazionale Alpini (ANA) nacque a Milano l'8 luglio 1919, per iniziativa di circa 250 reduci della Grande Guerra 1915-18 che avevano duramente combattuto nei Reparti Alpini sui vari fronti di guerra. Gli scopi primari della novella Associazione, cosi come indicati dal primo Statuto Associativo, erano: - tenere vivo lo spirito di Corpo e tramandare le tradizioni alpine; - raccogliere, conservare e diffondere la storia e le glorie degli Alpini; - conservare i vincoli di fratellanza tra chi era stato Alpino e le altre Associazioni d'Arma; - onorare degnamente gli Alpini caduti per la Patria. IL primo Presidente eletto, quasi all'unanimità, fu il Maggiore On. Daniele Crespi. Ben presto, giorno dopo giorno, il numero degli iscritti cominciò a salire, mentre nel contempo in altre città d'Italia, nascevano - timidamente ma con fede - le prime Sezioni e Gruppi. Oggi le Sezioni sono 83 e gli iscritti circa 300.000. E’ curioso ricordare come, inizialmente, il Consiglio Direttivo dell’Associazione non accettava le domande d'iscrizione degli Ufficiali effettivi, dei Cappellani e degli Ufficiali Medici. La norma, tuttavia, venne subito abrogata, nella considerazione che il primo Presidente eletto era un... Ufficiale.

Cartolina AlpiniCartolina prodotta dall'Associazione Nazionale Alpini

 

 

Anche gli Artiglieri da Montagna non furono accettati e si dovettero riunire in un'Associazione a parte, prima di confluire, giustamente, nell'ANA nel 1928. Nel periodo del Ventennio, l'Associazione assunse la denominazione di “10° Reggimento Alpini”, mentre le Sezioni divennero “Battaglioni” ed i Gruppi “Compagnie”. Tutti questi enti erano dotati di Vessilli e Gagliardetti. Attualmente, e già da anni, l'Associazione ha provveduto ad aggiornare lo Statuto dando grande slancio al concetto di Solidarietà.

Associazione Alpini

L'Associazione è rappresentata da un Labaro, su cui sono appuntate 207 Medaglie d'Oro al V.M. individuali.

 

L'Associazione si avvale di un periodico ad uscita mensile “L'Alpino” a mezzo del quale comunica con gli Alpini iscritti e fornisce loro indicazioni e suggerimenti di comportamento morale, in modo, apartitico e senza pregiudizi di razza, religione e stato sociale.