50° anniversario Gruppo Alpini
ottobre 2011
Gita Alpini diga Vajont
21 giugno 2014
Chiesa di S. Egidio

LA BANDIERA, IL SIMBOLO DELLA PATRIA!

 

Prima Bandiera ItalianaLa prima bandiera d'Italia vide la luce ad Arcole (VR), nel 1796, quale indicativo di battaglia di uno Squadrone a Cavallo della Legione Lombarda che combatteva, a fianco dei Francesi di Napoleone, contro gli Austriaci.

 

 

 

Seconda Bandiera Italiana

Il 7 gennaio 1797, veniva proclamata la Repubblica Cisalpina e il 7 febbraio cominciò a garrire una nuova Bandiera. Il nuovo vessillo presentava le tre bande a colori. In orizzontale, con al centro un turcasso con quattro frecce.

 

 

 

Terza Bandiera ItalianaNel 1802, i 154 deputati cisalpini, riuniti da Napoleone, acclamarono la Repubblica Italiana, che scelse una nuova Bandiera non più a strisce, ma a quadrati concentrici. La Repubblica però ebbe vita breve: solo fino al 1805!

 

 

 

Quarta Bandiera Italiana

 

Il 17 marzo 1861 veniva proclamata l'Italia unita che adottò, fino al 1946, la Bandiera a bande verticali con lo stemma dei Savoia al centro. La stessa Bandiera senza la corona aveva accompagnato i soldati sabaudi dal 1848.

 

 

 

Attuale Bandiera ItalianaDopo la consultazione popolare del giugno 1946 che segnò la vittoria sulla monarchia, l'Italia divenne la 2a Repubblica. La Bandiera adottata era il tricolore, senza alcun indicativo al centro.

 

 

 

Bandiera QuirinaleSulla sommità del Quirinale garriscono tre bandiere: quella nazionale, quella dell'Europa ed una terza, a sinistra. È il vessillo personale del Presidente della Repubblica. È la bandiera della la Repubblica, bordata di azzurro perché Egli è anche il Capo delle Forze Armate e col simbolo della 2a Repubblica, la ruota alata dorata al centro.

 

I Popoli, in ogni tempo, hanno adottato dei vessilli per essere rappresentati: simboli d'animali, effigi, totem, oggetti tra i più disparati, spesso anche in combinazione tra loro. Ma è la bandiera in stoffa – il cui primo esemplare ritrovato nell'area del Mediterraneo risale al 1113, a Genova - l'elemento simbolico più caratteristico. La Bandiera italiana nacque ufficialmente il 7 gennaio 1897 a Reggio Emilia, per volontà e scelta dei rappresentanti delle città di Reggio, Modena, Bologna e Ferrara, rappresentate nel vessillo da quattro frecce poste nella faretra.

 

La Bandiera è il simbolo della Patria e rappresenta, quindi: il territorio, la storia, gli antenati, le fatiche, la cultura, i dolori, le tradizioni, gli sforzi, le speranze ed ogni altro anelito di vita perseguiti da un Popolo nel tempo. Un Popolo che non ami lo propria Patria non è degno di vivere, un Popolo che sia veramente libero rispetta anche la Patria degli altri. La Bandiera è sacra. L’hanno abbracciata i soldati morenti, l'hanno sospirata i prigionieri, l'anno invocata gli emigranti; essa va rispettata, non è consentito recarle offesa, imbrattarla, commettere atti di vilipendio. L’arbusto simbolo dell'Italia è il corbezzolo, che ha le foglie verdi, i fiori bianchi e le bacche rosse che restano sui rami per un anno intero.