50° anniversario Gruppo Alpini
ottobre 2011
Gita Alpini diga Vajont
21 giugno 2014
Chiesa di S. Egidio

LA PREGHIERA DELL'ALPINO

La preghiera dell'Alpino vide la luce il 4 luglio 1935, allorché la prima bozza fu inviata alla propria madre, dalla malga Feder in Val Venosta, dal Ten. Col. Gennaro Sora, il Leggendario Capitano degli alpini che fece parte della spedizione guidata dal gen. Umberto Nobile all'esplorazione del Polo Nord, nel 1929.

La preghiera fu scritta di suo pugno su un foglio a quadretti e nacque come preghiera rivolta ai Caduti del Battaglione ALpini ”Edolo”, di cui Sora era, all'epoca, il Comandante. Nel testo originario, rispetto alla versione attuale, mancava l'invocazione finale alla Madonna. Inoltre, nel rigoroso ossequio alle realtà dei tempi che correvano, s'invocava l'Onnipotente perché proteggesse... “l'amato Sovrano ed il nostro Duce”. Il testo fu subito adottato, non solo in ambito ”Edolo”, ma anche nell'ambito della totalità dei Reparti Alpini e da quel momento esso accompagnò i soldati della montagna in ogni momento della loro vita, soprattutto nei momenti terribili che essi conobbero pochi anni dopo nel corso dei terrificanti avvenimenti connessi con lo svolgimento della 2a Guerra Mondiale, che coinvolse tragicamente l'Italia.

L'immagine visibile sul lato destro, in alto, visualizza la bella cartolina inchiostrata dal grande disegnatore del Regime Boccasile, che accompagnò, confortadoli, gli Alpini nel gelo del Fronte Occidentale, nel fango della Grecia ed Albania, sulle sabbie ardenti dell'Etiopia e nel gelo implacabile delle steppe russe.

Nel corso del 1° Conflitto Mondiale 1915-18, gli Alpini non avevano avuto, invece, una preghiera dedicata e dovettero recitare la preghiera generica riferita al Soldato Italiano, nelle cerimonie e nei momenti di riflessione.

 

Preghiera degli Alpini

 

Preghiera degli Alpini

 

Negli anni a venire, come appare ovvio, la preghiera subì successive piccole trasformazioni. Con la tragica fine della guerra e la caduta della Monarchia, infatti, venne a cadere il riferimento al Re ed al Duce. Subito dopo vi fu l'aggiunta l'invocazione alla “Madre di Dio, candida più della neve”. Sotto la preghiera attuale,... “riveduta e corretta”!

 

Preghiera degli Alpini